Silvio Girolamo
10.jpg

Spazio 21

1.jpg

INTERIOR DESIGN

Spazio 21 is a women's clothing shop on the ground floor of an old building in the town of Gioia del Colle (Bari). It overlooks a small tree-lined square from which you can appreciate the elegance of the amber facade and on which the entrance and the three windows are openings surrounded by the black profile of the fixtures and existing stone moldings. Crossing the threshold, the first element that captures attention is the "foliage" wallpaper with light golden brushstrokes that makes the atmosphere impalpable and sublime. It seduces people and invites them to discover the store or to sit on the iconic LCW chair reading a magazine. The space envelops and reduces the distances between sale and people, describing a story through communicating rooms. The white color of the parquet and walls in opposition to the tuff of the vaults and recesses, a warm and expressive material of the local architectural tradition, is the predominant element. To give greater lightness to the tuff are conceived simple black hangers surmounted by small square, rectangular or circular shelves. This movement is best represented in the windows, obtaining a flexible exhibition system. But the real protagonist of the environment is the natural chestnut wood that gives to Spazio 21 a concrete and tactile appearance. It stimulates the sight and celebrates the craftsmanship of the "handmade". Furthermore, the mix with fabric on the table and the cash desk is something bold because it breaks the order of the design for a moment. The result is an environment with a delicate but also material character, which seems to speak of a femininity full of strength.

Spazio 21 è un negozio d’abbigliamento femminile al piano terra di un vecchio edificio storico nella cittadina di Gioia del Colle, alle porte di Bari. Si affaccia su una piccola piazza alberata dalla quale è possibile apprezzare l’eleganza del prospetto color crema e dove l’ingresso e le tre vetrine diventano aperture contornate dal profilo nero degli infissi e dalle modanature in pietra esistenti. Varcata la soglia d’ingresso il primo elemento che cattura l’attenzione è la carta da parati “foliage” con leggere pennellate dorate che rendono impalpabile e sublime l’atmosfera. Seduce il visitatore e lo invita a proseguire verso lo spazio espositivo oppure ad accomodarsi sull’iconica LCW chair sfogliando una rivista. Lo spazio avvolge e riduce le distanze tra vendita e pubblico, dipanandosi come un racconto all’interno di stanze comunicanti. Predominante è il colore bianco del parquet e delle pareti in opposizione al tufo delle volte e delle nicchie, un materiale caldo ed espressivo della tradizione architettonica locale. A dare maggiore leggerezza al tufo sono le linee pure degli elementi che costituiscono il sistema di appenderia realizzati con tubolari in ferro verniciato nero e sormontati, in alcuni punti, da piccole mensole dalla forma quadrata, rettangolare o circolare. Un movimento che si ripete anche in vetrina ottenendo un sistema espositivo flessibile. Ma il vero protagonista dell’ambiente è il legno di castagno naturale che conferisce allo store Spazio 21 un aspetto concreto e tattile. Stimola la vista e celebra l’artigianalità del “fatto a mano”. Audace è l’incontro con il tessuto sui pezzi d’arredo come il tavolo e il banco cassa, rompendo per un attimo l’ordine del disegno. Il risultato è un ambiente dal carattere delicato ma anche materico, che sembra parlare di una femminilità piena di forza.

Photo: Giuseppe Manzi

2.jpg
3.jpg
4.jpg
 
5.jpg
6.jpg
 
8.jpg
12.jpg
 
7.jpg
9.jpg
10.jpg
11.jpg
 
13.jpg
15.jpg
16.jpg
 
19.jpg
14.jpg
20.jpg
 
18.jpg
17.jpg